Food Sharing Padova developed by Scerit

Settore turistico scelto e motivazione della scelta:

Intermediazione digitale e sharing economy applicato al cibo. Il target group sono principalmente studenti e turisti giovani o mentalmente aperti alla condivisione. La motivazione è duplice da un lato risolvere un “pain” degli studenti di Padova dovuto a un servizio mensa scadente dall’altro mettere in contatto i turisti con la Community universitaria, un aspetto caratterizzante delle città universitarie italiane ma quasi sempre slegato dal turismo.

Area:

La teoria economica classica ci insegna che i beni sono scarsi e devono essere allocati in maniera efficiente. Nella realtà in occidente soprattutto per i beni necessari la scarsità è sostituita dalla sovrabbondanza e l’efficienza si raggiunge riducendo gli sprechi. I servizi di sharing economy vanno in questa senso. Nella fattispecie il progetto mira a creare un’app per smartphone in stile just eat che permetta la condivisone di cibo pronto per ridurre lo spreco sia di cibo che di energia.

Descrizione dell’idea-progetto:

Lo sviluppo del progetto è strettamente legato al contesto territoriale di Padova: 60.000 studenti all’interno di una città di 210.000 abitanti. Il turismo locale non può non tenere conto di questa community.
Il piano operativo prevede lo sviluppo in tempi brevi di una piattaforma digitale atta alla condivisione di annunci più o meno personalizzati. In parallelo sarà sviluppato il Business e il piano marketing per raggiungere quanto prima il target group. Infatti come altri servizi di intermediazione il successo è dovuto alla crescita della customer base.

Fattibilità e/o innovazione dell’idea-progetto:

L’innovazione apportata è a carattere incrementale: portare la sharing economy nel food and beverage. Il più grande vantaggio è che non esistono perfetti sostitui ma solo sostituti, pertanto la componente socievole del servizio potrebbe fare la differenza dato che rappresenta un bonus che rende la User Experience più piacevole.
La scarsa accessibilità del servizio mensa universitario, la distribuzione dell’Università di Padova e della sua community soprattutto nelle zone del centro città, la prevalenza di spostamenti in bici a Padova soprattutto tra studenti sono i presupposti per il successo del servizio e fanno si che il suo impatto possa essere notevole.

Progetto di Gaetano Fioravante Petraglia